Porte interne in pvc, la qualità che non ti aspetti

18 Maggio 2021Senza categoria
Porte in pvc

Quando si tratta di porte, noi per primi pensiamo al legno o al vetro o in alternativa all’alluminio. Ma c’è un altro materiale estremamente performante, che in determinati casi diventa insostituibile, o quasi: è il Pvc, o polivinilcloruro.

Il pvc ha caratteristiche straordinarie, che lo rendono perfetto quando nelle porte c’è bisogno di robustezza, durata nel tempo e resistenza all’umidità e agli agenti chimici. Insomma, nelle situazioni più estreme.

Flessya riserva un’intera linea alle porte in pvc, la linea Resinae, pensata per integrare i punti di forza di ogni nostro prodotto (personalizzazione, realizzazione su misura, efficienza produttiva) con le qualità uniche di questo materiale.

Le porte pronte a tutto

Immaginiamo l’interno di una macelleria o di una pescheria: il gestore va e viene, carico di merce, spingendo la porta con la spalla e urtandola di quando in quando con i suoi strumenti o i contenitori. A fine giornata, pulisce alla svelta le ante con un panno e rimuove i residui dal pavimento, innaffiandolo con una calza.

Altra situazione: una scuola, magari un asilo. Suona la campanella, si spalancano le porte dai colori sgargianti, scelti per creare un’atmosfera giocosa, e decine di bambini si riversano fuori dalle aule come mandrie impetuose. Qualche minuto dopo, il personale non docente inizia già a pulire i pavimenti, con abbondanti secchiate d’acqua saponata.

Un terzo scenario potrebbe riguardare lo spogliatoio di una palestra o di una piscina: umidità ovunque, ogni sorta di sapone, deodoranti e detergenti che raggiungono le porte. Le ante della zona docce, in particolare, ricevono spruzzi praticamente in ogni momento.

È in questi contesti che il polivinilcloruro non ha rivali: l’acqua e i detergenti chimici, che sarebbero la rovina di qualsiasi porta in legno, non intaccano il robustissimo pvc. Lo stesso vale per gli urti: dove in una porta tradizionale si creerebbero graffi o ammaccature, qui la superficie rimane intatta.

Porte in pvc - porte interneUna linea, tre tipi di anta

Tutte le porte Resinae hanno telaio e cornici in estruso di pvc, resistente a tutto. Proprio questi elementi tendono nelle porte tradizionali a scollarsi e a rovinarsi a causa del contatto frequente con l’acqua o di una pulizia dei pavimenti troppo “muscolare”.

L’anta invece può essere scelta tra tre tipologie, dalle caratteristiche differenti.

1) Anta in legno rivestita in laminato o supportato melaminico

Una prima versione si basa su una struttura tamburata in legno, dello spessore di 40 mm. L’interno quindi consiste in un nido d’ape microforato supercollato, intelaiato in massello d’abete giuntato.

La superficie è placcata con pannelli di supportato melaminico spesso 2.8 mm oppure con pannelli di mdf spessi 3.2 mm rivestiti con laminato plastico spesso 9 decimi di millimetro e bordato su 3 lati con un profilo di battuta in pvc.

Questa tipologia mantiene una certa robustezza ed è sicuramente la più economica. La copertura in laminato permette di scegliere tra moltissimi colori, ma l’utilizzo del legno la rende comunque vulnerabile a grandi quantità di acqua o al fuoco.

2) Anta tutta in pvc

Una seconda opzione consiste in un’anta interamente in polivinilcloruro spesso 40 mm, composta da profili pluricellulari estrusi in pvc rigido di sezione 125×40 mm e rinforzata lateralmente con profili estrusi in pvc rigenerato. In questo caso, la bordatura con profilo di battuta in pvc è su 4 lati.

Si tratta di una soluzione adatta ad affrontare qualsiasi ambiente, anche il più umido, e a resistere all’acqua, ai detergenti aggressivi, agli urti. Inoltre non genera fiamme in caso di contatto col fuoco, essendo certificata in Classe 1.

3) Anta in pvc rivestita in laminato

La terza possibilità unisce le migliori caratteristiche delle due precedenti, essendo composta totalmente in pvc rivestito di laminato e bordata con profilo di battuta in pvc su 4 lati. Si ottiene quindi la versatilità estetica della prima soluzione, con la robustezza della seconda, compresa la Classe 1.

Porte in pvc, porte interne in pvcMigliaia di possibilità con le porte in pvc di Flessya

Scegliere porte in pvc Flessya significa garantirsi prodotti all’altezza del nostro marchio. Le caratteristiche principali delle nostre porte, infatti, sono tutte presenti nella gamma Resinae.

Per prima cosa la qualità, imprescindibile. La produzione è interamente made in Italy, un aspetto tutt’altro che scontato quando si parla di questo tipo di materiale. Siamo infatti tra le poche aziende in tutta Italia a fare porte in pvc.

La cura realizzativa segue i nostri standard elevati ed anche la ferramenta è di prima scelta, come nelle nostre porte più blasonate. I laminati sono Abet, il top sul mercato, e garantiscono una scelta pressoché illimitata di colori.

Tante le soluzioni di apertura: a battente, va e vieni, scorrevole esterna, scorrevole a scomparsa…

Ogni elemento in pvc, come il telaio, le cornici o l’anta, può essere scelto in 12 diverse tonalità di serie, anche combinando diversi colori, senza maggiorazione.

Infine, come in tutte le porte Flessya è assicurata la realizzazione su misura: nessun limite alle soluzioni possibili!

Per saperne di più, contatta uno dei nostri agenti di zona. Trovi tutti i recapiti in questa pagina.